Primi risultati del nucleo operativo antidegrado

LUCCA - Il nucleo, voluto dall’amministrazione comunale per affrontare in maniera strutturale fenomeni legati al degrado, è composto da sette agenti della polizia municipale che in borghese, a turno, presidiano il centro storico e la prima periferia contro l’abusivismo e l’accattonaggio molesto.

- 2

Pattuglie di agenti della polizia municipale in borghese contro l’accattonaggio molesto, i parcheggiatori abusivi e le vendite abusive. Il servizio istituito dal comune di Lucca ha iniziato a dare i primi frutti, che sono stati illustrati dall’assessore Francesco Raspini e dal comandante dei vigili di Lucca Stefano Carmignani. L’attività è tesa, da una parte ad identificare e sanzionare comportamenti illeciti, dall’altra il nucleo è impegnato a svolgere tutte le attività investigative -anche in collaborazione con le altre Forze dell’ordine, finalizzate a monitorare le caratteristiche del fenomeno e a sviluppare un quadro conoscitivo più possibile dettagliato dei soggetti dediti a queste attività, anche al fine di sanzionarli in modo più incisivo. L’attività di controllo contro i Parcheggiatori abusivi si è concentrata nella zona di porta Santa Maria, dove è stata registrata la presenza di circa 15 parcheggiatori, tutti di origine senegalese, che svolgevano l’attività illecita. Altre due persone, sempre di origini africane, sono state sorprese a svolgere la stessa attività nel parcheggio di San Ponziano e una persona, proveniente dalla Nigeria, nel parcheggio dei Macelli subito a ridosso del centro storico. In ambito di accattonaggio molesto, I controlli hanno portato nel corso di queste prime due settimane di attività a identificare circa 10 persone, tutte di origine nigeriana, che si muovevano nella zona di via Beccheria- via Fillungo: alcune di loro sono state sorprese in atteggiamenti insistenti di questua, soprattutto con le persone anziane.  Per quanto riguarda i venditori abusivi, sono state 10 le persone di diverse nazionalità identificate, provenienti anche dalle province di Pisa, Firenze e dalla zona della Versilia. Fermato infine e sanzionato per ubriachezza molesta un cittadino italiano che lo scorso 25 gennaio, alle 10.30 in via Fillungo, è stato sorpreso dalla pattuglia del nucleo mentre in sella ad una bicicletta inveiva e sputava ai passanti.

 

Commenti

2


  1. Credo che sia giusto un servizio del genere per una maggiore sensibilità al problema.


  2. è vero che può essere un qualche cosa di positivo, però le sanzioni non le pagheranno mai , perché nulla tenenti , in più saranno assistiti da avvocati d’ ufficio ( pagati da noi )

Lascia un commento