Donne scomparse: sentenza e arresto per Remorini

FIRENZE - La Corte d'assise d'appello di Firenze ha confermato la condanna a 38 anni per Massimo Remorini, 59 anni, accusato di aver ucciso Maddalena Semeraro, 80 anni, e di averne distrutto il cadavere insieme a quello della figlia, Claudia Velia Carmazzi, 59 anni, che sarebbe morta a cause delle condizioni in cui era costretta a vivere.

-

 

La corte ha poi disposto la custodia in carcere per Remorini, che e’ stata eseguita al termine della lettura della sentenza. Confermata anche la condanna a 16 anni, per Maria Casentini, l’ex badante dell’ottantenne accusata di concorso in omicidio e soppressione di cadavere. Le due donne scomparvero da Torre del Lago Nel 2010. Nel corso del processo Francesco Tureddi, testimone chiave per l’accusa, è stato assolto, così come l’avvocato Giunio Massa, che era accusato di truffa e circonvenzione di incapaci nei confronti delle due donne scomparse nel nulla e delle quali non sono mai stati trovati i cadaveri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento