Lucchese-Maceratese, fuori le terze

CALCIO LEGA PRO - Gara insidiosa per i rossoneri che sabato (ore 17,30) ospitano la Maceratese. Tre punti per accorciare le distanze dal terzo posto dei marchigiani. Lopez, però, è alle prese con alcuni problemi di formazione. Probabile debutto di Palomeque dal primo minuto. In dubbio Mingazzini e Monacizzo.

-

29_1_16_ Lucchese

(battuta Di Masi)

Già, così ha parlato il portierone della Lucchese Giuseppe Di Masi alla vigilia della sfida interna con la Maceratese. Una gara che Lopez e suoi baldi giovanotti non vogliono assolutamente sottovalutare, ci mancherebbe altro i marchigiani di Bucchi occupano il terzo posto anche se gli utlimi risultati non depongono a loro favore. In soldoni nel tardo pomeriggio di sabato la Lucchese avrà una ghiotta occasione per rilanciare la sfida in chiave playoff, fermo restando che bisogna pur sempre guardarsi anche alle spalle. Gara difficile e di non facile interpretazione soprattutto se Lopez dovesse giocoforza rivedere qualcosa nell’undici iniziale. Che probabilmente non sarà quello tipo. Mingazzini, Monacizzo e Sartore non sono al meglio della condizione fisica e Lopez non ne rischierà più di uno dal primo minuto. forse Monacizzo ? Una novità interessante si profila anche in difesa dove lo spagnolo Palomeque potrebbe scalzare Ashong. Riepilogando questo il probabile schieramento della Lucchese: Di Masi in porta; Benvenga, Espeche, Lorenzini e Palomeque in difesa; Monacizzo, Botta e Nolè in mediana; Fanucchi a sostegno di Terrani e Maritato.

Occhio, però, alla Maceratese che nella veste di matricola terribile ha disputato finora un eccellente campionato. Il pallone racconta che all’andata (era il 19 settembre) all’Helvia Recina, ancora in festa per la promozione da imbattuti dell’anno prima, la partita si concluse in parità: 1 a 1. Furono i rossoneri in maglia oro a portarsi in vantaggio con una sventola di rara bellezza tecnica dai 25 metri di Jacopo Fanucchi. In avvio di ripresa arrivò il rocambolesco pareggio dei biancorossi con il solito Kouko. Poi fu di nuovo la Lucchese, ancora targata-Baldini, a sprecare il pallone del possibile 2 a 1 e della vittoria. Il match di ritorno capita a proposito anche per riprendersi quello lasciato quattro mesi fa nella tana della Maceratese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento