Un nuovo terremoto scuote la Lega Pro, -32 per L’Aquila

CALCIO LEGA PRO - Si rischia una nuova rivoluzione delle classifiche Lega Pro. Richieste pesanti nella prima udienza di Dirty Soccer, l'inchiesta sul calcioscommesse Lega Pro. Nel mirino soprattutto L'Aquila. Il Sostituto Procuratore Federale Tornatore ha chiesto addirittura 32 punti di penalizzazione per la società abruzzese.

-

12_1_16_ pallone sgonfio

Si preannucia un nuovo terremoto in merito alle vicende calcioscommesse Lega Pro. Si è svolta a Roma, infatti, la prima udienza del Tribunale Federale Nazionale riguardante l’inchiesta denominata “Dirty Soccer”. Nel mirino i deferimenti della Procura Federale a carico di 29 società di Serie B, Lega Pro e Serie D, oltre a 52 soggetti riconducibili alle suddette società. L’indagine condotta nei mesi scorsi dai magistrati della Procura Antimafia di Catanzaro ha svelato una capillare organizzazione di giocatori, allenatori e dirigenti di società molto attivi nel combinare gare reinvestendo poi il denaro in circuiti di scommesse illegali sia in Italia che all’estero. Si parla di alcune decine di partite, roba grossa insomma.Il Sostituto Procuratore FIGC, Tornatore, ha formulato richieste pesanti che potrebbero sconvolgere le attuali classifiche di Lega Pro. In Lega Pro Girone B, il più colpito, -32 punti di penalizzazione per L’Aquila, -12 per il Santarcangelo, -3 per il Savona e per il Tuttocuoio, -1 per la Maceratese e per il Prato. Tutte le penalizzazioni sarebbero da scontarsi nell’attuale campionato. Ora bisognerà aspettare i vari gradi di giudizio ma pare certo che la classifica anche del girone B, quello della Lucchese, subirà nuovi inevitabili aggiustamenti e…stravolgimenti. Purtroppo a parlare ancora una volta saranno le aule dei tribunali sportivi e non il campo di gioco.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento