Baccelli: “Lucca non deve perdere il controllo su Gesam”

LUCCA - Il Comune di Lucca deve fare chiarezza sulla questione Gesam. Non lo chiede soltanto l'opposizione ma anche il Pd, partito che dovrebbe essere di riferimento per la giunta Tambellini.

-

Dopo il segretario comunale Francesco Bambini, a lanciare l’appello è stato il consigliere regionale Stefano Baccelli, ospite di “Buongiorno con noi”.

Prima che di questioni tecniche bisogna spiegare chiaramente ai cittadini dove si vuole andare a parare con l’accordo con Toscana Energia, ha detto Baccelli. E la questione cruciale per la comunità lucchese, ha chiarito l’ex presidente della Provincia, è sapere se, con questo accordo, le decisioni su Gesam continueranno ad essere prese dal Comune di Lucca oppure no. “L’interesse per i cittadini è che non vada perso il controllo sulla società – ha detto Baccelli – e quindi che si continui a decidere a Lucca quando e dove fare gli investimenti, quale deve essere il livello delle bollette del gas e quale la distribuzione dei dividendi della società”.

Al di là di Gesam, sul tormentone della sua possibile candidatura a sindaco di Lucca nel 2017 Baccelli ha ripetuto che adesso è completamente impegnato nel suo mandato alla Regione e che comunque si tratta di un dibattito assolutamente prematuro. Ma, tra una battuta e l’altra, un’ammissione se l’è lasciata sfuggire: “Non nascondo che il cuore mi porterebbe verso il ruolo del sindaco perché ho dei progetti e amo la mia città – ha detto Baccelli – ma è anche vero che Favilla si è candidato a 76 anni, quindi ancora un po’ di tempo davanti per decidere ce l’ho”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento