High Jump Show, lo spettacolo del salto in alto. Lemmi ci riprova

ATLETICA - Appuntamento da non perdere sabato pomeriggio (ore 17,30) al "Moreno Martini". La Virtus CR Lucca organizza infatti la seconda edizione di "High Jump Show". In gara atleti di spicco del panorama nazionale ed internazionale. Grande favorito il livornese Andrea Lemmi che lo scorso anno saltò 2,26. Prevista anche una prova rsiervata a Cadetti e Cadette.

-

 

Sarà per il momento magico, col nuovo strepitoso record italiano di GianMarco Tamberi a 2,38. Sarà perchè al suo esordio si registrarono risultati tecnici eccellenti, ma è davvero grande l’attesa che circonda la seconda edizione dell’High Jump Show, gara di salto in alto che si svolgerà sabato nel tardo pomeriggio sulla pista coperta del “Moreno Martini” di Lucca. I protagonisti non mancano a cominciare da Andrea Lemmi, il 32enne livornese delle Fiamme Gialle che proprio a Lucca vinse l’edizione del 2015 saltando 2,26. Una vittoria ma soprattutto una misura che gli permisero anche di indossare la maglia azzurra agli europei indoor di Praga. E poi Lemmi, che è il grande favorito, gareggerà in casa visto che si allena spesso da queste parti. Ospite martedì di “A Tempo di Atletica” il campione livornese ha avuto modo di sottolineare la bontà della pedana lucchese. Proveranno a contrastarlo il croato Alen Melon, allievo della grande Blanka Vlasic, uno da 2,20, primato stabilito proprio a Lucca e l’intramontabile Giulio Ciotti che, alla soglia degli anta, trova ancora salti di tutto rispetto. Tra l’altro sarà in gara anche Michele Speri della virtus Lucca che ha in Ciotti il suo allenatore e mèntore. Speri, eroe della finale Oro di jesolo, si è ancora migliorato salendo pochi giorni fa a 2,07. Da seguire con attenzione anche il giovane Filippo Lari, altro livornese doc, che cercherà i 2,16, misura che varrebbe la qualificazione ai mondiali juniores. Infine a fare da anteprima alla gara dei grandi dalle 15,30 spazio anche a Cadetti e Cadette. Asia Salerno della Virtus CR Lucca promette spettacolo. La ragazzina lucchese ha vinto il titolo toscano con 1,60 che costituisce la migliore prestazione italiana tra le Cadette di primo anno e la terza in assoluto di categoria. Al suo fianco un’altra promessa: Idea Pieroni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento