Prato-Lucchese 0-0, vince solo la paura

CALCIO LEGA PRO - La Lucchese strappa un punticino al Lungobisenzio di Prato. Dopo un buon avvio la squadra di Lopez si limita a controllare le iniziative tutt'altro che irresistibili dei lanieri. Buon debutto del portiere Mengoni. Quarto pareggio stagionale per i rossoneri. E sabato arriva la Pistoiese.

-

13_2_16_ Lucchese

Pioggia battente sul Lungobisenzio, chissà se in senso metaforico spunterà il sole per una Lucchese a caccia di riscatto e di rivincite. Lopez non sorprende confermando la voglia di 3-4-1-2. La novità si chiama Mengoni tra i pali coi rientri di Benvenga e Fanucchi, grande ex di giornata, uno che da queste parti ha lascaito ottimi ricordi. Il Prato è rimgalluzzito dal successo di Aprilia e sente odore di sorpasso. Terreno pesante che rischia di condizionare il match. Buon avvio dei rossoneri subito pericolosi con Ashong e Maritato e col portiere pratese Bardini non sempre impeccabile. il derby corre sul filo del precario equilibrio col Prato che prova a replicare alla maggiore pressione della Lucchese. Al 25esimo spettacolare rovesciata di Maritato col pallone che esce d’un soffio. Lucchese ancora vicina al gol. Subito dopo palla-gol anche per i locali con un sinistro potente di Eguelfi che scalda i guantoni a Mengoni. Il portiere rossonero ci mette i pugni. Nel finale del primo tempo la gara scade di tono e le emozioni latitano. Eguelfi da fuori è la soluzione migliore del Prato e anche stavolta Mengoni ci mette i pugni, poi Regolanti in rovesciata mette fuori. Si va al riposo sullo 0 a 0 ma in compenso ha smesso di piovere. Avvio di ripresa infarcito da molti errori da ambo le parti. La Lucchese fa girare palla e colleziona angoli. Ma succede poco. Riprende a piovere. Knudsen, tra i migliori in campo, prova a scaldare la partita ma Mengoni ancora coi pugni è sempre attento. Al 22esimo Gaiola di testa sfiora il gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A quel punto Lopez inserisce Pozzebon al posto di Maritato. Più Prato che Lucchese nella ripresa. Nel finale entra anche Mingazzini al posto di Altobello coi rossoneri che tornano alla difesa a quattro. Pozzebon pericoloso al 41° ma la girata dell’attaccante della Lucchese viene deviata in angolo. Quattro minuti di recupero al LungoBisenzio senz alcun fremito. Finisce 0 a 0, risultato equo per una partita brutta dove ha prevalso più la paura di perdere che la voglia di vincere. Per la Lucchese, pensate, è solo il quarto pareggio stagionale. E sabato sotto con un altro derby: arriva la Pistoiese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento