Felice Rizzo trionfa sul Valgiano alla Ricordando Pantani

CICLISMO - Si è svolta sotto una pioggia battente la 12esima edizione della "Ricordando Marco Pantani". La corsa era stata rinviata 15 giorni fa a causa del maltempo. Partenza da Lammari e arrivo dopo 60 chilometri sul Valgiano. Sulla dura salita finale l'ha spuntata Rizzo davanti a Lombardi e Baglini. Lunedì sera (ore 20) speciale su Noi Tv.

-

 

Giovepluvio stavolta è magnanimo, si fa per dire. Al raduno di Lammari della 12esima edizione del trofeo Ricordando Marco Pantani ci si prepara perchè stavolta si corre. Rinviata due settimane fa a causa del maltempo, e di una frana che ostruiva la strada a pochi chilometri dall’arrivo sul Colle di Matraia, stavolta si può partire. Quasi di fretta alla partenza visto che il cielo è imbronciato e minaccia altra pioggia che poi cadrà. C’è anche chi nel circuito cicloamatoriale ha voglia di ricordare un amico, Dino Berlingacci, che purtroppo ci ha lasciati a fine novembre. Sono 83 i corridori che alle 10 in punto si presentano alla partenza di una corsa che ha chilometraggio ridotto così come  voluto dagli organizzatorii del GS Il Campanone e del Team Stefan Jolly Wear. Una sessantina di chilometri rispetto ai 75 originariamente previsti. Tre i giri del circuito pianeggiante che i ciclisti devono sciropparsi prima della slita finale. Ed in effetti sui lunghi vialoni della Piana il gruppo fila via a buon ritmo ma le squadre dei grandi favoriti controllano la corsa e non lasciano spazio ad eventuali tentativi di coraggiosi di giornata.  All’attacco della salita finale un caduta coinvolge alcuni corridori ma senza particolari conseguenze. L’asperità finale che conduce al traguardo di Valgiano è impegnativa. Quasi 4 chlomteri all’8% ma con punte anche del 12. La selezione è naturale e già a due chilometri dall’arrrivo rimangono in tre: Rizzo, Lombardi e Baglini, quest’ultimo ha già vinto tre volte il Pantani. L’azione decisiva ai 300 metri con Lombardi che attacca seguito da Rizzo mentre Baglini perde qualche metro. All’ultima curva Lombardi è ancora davanti ma con un guizzo imperioso Rizzo lo brucia e lo beffa in una sorta di sprint. Felice Rizzo del Tricycle Fucecchio vince così davanti a Davide Lombardi del Ciclo Team San Ginese; a pochi metri Fausto Baglini del Gs Baglini completa il podiio. Sgranati via via tutti gli altri infreddoliti dalla pioggia e dal freddo che a questa quota già si fa sentire. Va così in archivio un’edizione sicuramente tribolata per le condizioni meteo ma che ha confemato appieno tutto il proprio fascino. Prossimo appuntamento con lo Challenge Jolly Wear il 17 aprile ancora sulle strade della lucchesia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento