Sprint Target, la prima volta è a Lucca

TIRO A SEGNO - E' stata Lucca ad ospitare per la prima volta in italia una gara di Sprint Target. Si tratta di una sorta di biathlon che combina corsa campestre e tiro con la carabina. Organizzata dal Tiro a Segno Lucca, la manifestazione si è svolta al Poiigono di Sant'Anna riscuotendo un notevole successo.

-

 

Lucca a fare da aprispista per la prima storica gara di Sprint Target mai svolta in Italia. Sono stati il Poligono di Santanna e lo spazio adiacente ad ospitare, il teatro naturale se così vogliamo chiamarlo, di una prova inedita e quantomai interessante. Si tratta di una sorta di biathlon, quello ben conosciuto che si pratica sulla neve, e che in questo caso combina la corsa campestre, non essendoci gli sci, e il tiro con la carabina. La gara era articolata su un percorso di 1200 metri intervallato da due soste al poligono dove si dovevano colpire 5 bersagli con la carabina ad aria compressa. L’atleta rimaneva inchidoato al poligono finchè non aveva coperto tutti e cinque i bersagli. Più che discreta la partecipazione visto che sono arrivati 50 atleti da tutta Italia suddivisi nelle varie categorie in base a sesso ed età. In tale contesto si sono ben comportati anche gli atleti lucchesi. Dobbiamo infatti annotare le vittorie di Miriam Michelucci, Lorenzo Tellini, Nora Da San Martino, Matilde Tellini, Elena Pizzi e Vittoria, di nome e di fatto, Cogilli. Da segnalare inoltre il successo nella categoria 14-15 anni di Niccolo’ Mingozzi di Ravenna che ha anche segnato il miglior tempo assoluto della giornata con 7 minuti e 33 secondi. Prossime gare dell’inedita, ma intrigante specialità, sono già fissate ai primi di marzo a Candela in provincia di Foggia e a fine marzo a Ravenna. Tutte queste prove serviranno come preparazione alla prima gara Internazionale che si svolgerà a giugno ad Ora, in provincia di Bolzano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento