Pronto il nuovo piano strutturale di Lucca

LUCCA - Attenzione al paesaggio e alla sicurezza del territorio, salvaguardia del patrimonio artistico. Sono queste le parole d'ordine del nuovo piano strutturale del Comune di Lucca, approvato dalla giunta Tambellini martedì pomeriggio e in discussione in consiglio comunale dai prossimi giorni.

-

 

“E’ dal 2008 che il capoluogo attende un nuovo documento di pianificazione urbanistica – ha sottolineato il sindaco Tambellini presentandolo alla stampa -, da quando emersero i famosi sforamenti di urbanizzazione in alcune zone della città”. Dopo un anno e mezzo di lavoro coordinato dall’assessore Serena Mammini e dal dirigente all’urbanistica Antonella Giannini, ecco il nuovo strumento che nelle intenzione dovrebbe permettere lo sviluppo in armonia però con il territorio.

Ecco dunque che uno dei punti fermi del nuovo piano strutturale è il contrasto di suolo. E’ stato compiuto un capillare lavoro di perimetrazione del territorio urbanizzato al di fuori del quale non sarà consentita nuova edificazione a uso residenziale.

Un’attenzione particolare è dedicata alle infrastrutture che verranno. Si prevedono gli assi nord-sud, ma anche una nuova uscita autostradale a Mugnano e nuove fermate ferroviarie a S. Anna-San Donato e Campo di Marte.

Ora il piano strutturale inizierà il suo iter in commissione urbanistica. “Ma non ci si dovrà impantanare” ha avvertito Tambellini. L’obiettivo è quello di giungere alla sua adozione da parte del consiglio comunale entro un mese e mezzo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento