Ucci-Ussi scaldano i motori in Garfagnana

MOTORI - Ad una settimana dal 39° rally del Ciocco e della Valle del Serchio test probanti per Paolo Andreucci e Anna Andreussi con la Peugeot 208 R5 T16. Soddisfatto del lavoro svolto finora l'equipaggio pluricampione d'Italia seguito da vicino anche dai dirigenti della Casa del Leone. Si profila il CIR più avvincente e combattuto degli ultimi anni.

-

 

Una settimana e spiccioli e sarà rally del Ciocco e della Valle del Serchio, la 39esima edizione che aprirà la lunga sfida del Cir 2016. Nulla va lasciato al caso e allora Paolo Andreucci e Anna Andreussi sono alacremente al lavoro fin dalle prime ore del mattino. Ci sono i test da effettuare per studiare, capire e perfezionare, rendere affidabile e veloce la Peugeot 208 R5 T16 che pure tante soddisfazioni e vittorie ha regalato negli ultimi anni alla coppia d’oro del ralismo italiano. Si prova, si va e si riprova sulle strade tra Sassi e  l’Alpe di S.Antonio, nel comune di Molazzana. Scruta e segue da vicino il lavoro di Ucci-Ussi anche il DS di Peugeot Italia Fabrizio Fabbri che evidenzia gli step d’evoluzione della macchina. Paolo Andreucci è il solito sgobbone, anche pignolo che non guasta. Le prime sensazioni del nove volte campione italiano. Anna Andreussi è giù dalla macchina ma pronta a salirvi e a ripartire per una nuova stagione dal Ciocco che anche per la bella friulana è ormai il rally di casa. Un Cir affascinante e difficile con diversi pretendenti al titolo, e questo lo sa bene anche il popolare e amatissimo Ucci. Diversi i piloti di grido che in questi giorni proveranno l’assetto delle loro vetture sulle strade della Media Valle e della Garfagnana. Per la serie: Il Ciocco è ormai dietro l’angolo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento