I 40 anni del Mussi-Lombardi-Femiano, Crisci ci crede ancora

NUOTO - Nonostante la gravissima situazione locale degli impianti sportivi e della piscina comunale di Viareggio, in particolare, aumentano le speranze perchè possa essere realizzata la 40esima edizione del Trofeo Internazionale di nuoto "Mussi-Lombardi-Femiano", importantissimo evento sportivo, vanto della Versilia e dell’intero movimento natatorio nazionale.

-

26_4_16_ nuoto

Lo spera in prima persona Giambattista Crisci che del meeting è davvero l’anima portante. Crisci più forte anche delle avversità visto che da qualche anno giocoforza la manifestazione si è spostata a Massarosa. Un buon segnale in vista della 40esima edizione che dovrebbe svolgersi come sempre in autunno è giunto nei giorni scorsi. Direttamente sul conto corrente della Versilia Nuoto, organizzatrice dell’evento, che ricorda i poliziotti, uccisi a Querceta, il 22 ottobre 1975 (Crisci fu l’unico superstite di quel tragico agguato), è stato infatti accreditato un bonifico, quale contributo economico, da parte della senatrice Manuela Granaiola. Una graditissima sorpresa per gli organizzatori e forse un segnale che anche da parte delle istituzioni si vuol salvaguardare un patrimonio sportivo e non solo come il Mussi-Lombardi-Femiano. Una spinta in più per il morale la voglia di Crisci e dei suoi collaboratori di andare avanti sulla strada fin qui tracciata. Del resto anche sul piano tecnico in questi anni sono passati alcuni dei nomi più prestigiosi del nuoto italiano e mondiale. Basti ricordare l’affetto e la simpatria con cui la Divina Federica Pellegrini ha seguito anche in questi ultimi tempi la tribolata vicenda con relativa chiusura della piscina comunale di Viareggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento