Al via “campo pulito” al campo nomadi delle Tagliate

LUCCA - Ha preso il via l'operazione denominata "campo pulito" che vede impegnati tre volontari del campo nomadi di via delle Tagliate che si occuperanno di mantenere pulita l'area esterna al campo. Nell'occasione l'assessore Sichi ha confermato il progetto di smantellamento

-

Ha preso il via il progetto realizzato dal comune di Lucca in collaborazione con la Caritas e Sistema Ambiente denominato “campo pulito”.  Dopo le operazioni preliminari di bonifica dell’area che sono in corso da stamani martedì 19 aprile, i tre residenti del campo nomadi delle Tagliate che hanno aderito al progetto si impegneranno a pulire periodicamente lo spazio pubblico adibito a parcheggio, segnalando e facilitando anche l’azione di Sistema Ambiente per il ritiro di scarti e sfalci di erba autorizzati. Sistema Ambiente, oltre a fornire il supporto necessario in questa prima operazione di pulitura e risistemazione dell’area, avrà il compito di monitorare la situazione tramite i normali passaggi e durante le visite al campo. Il costo dell’operazione per il comune è di 300 euro complessivi, legati alle coperture assicurative. L’assessore Sichi, in occasione del sopralluogo, ha sottolineato come questo sia solo una piccola parte di un progetto più ampio per affrontare il nodo dello smantellamento dei campi nomadi a Lucca.

Il progetto Campo pulito avrà una durata di sei mesi, rinnovabili in base ai risultati che verranno ottenuti e che saranno tenuti sotto controllo attraverso riunioni periodiche fra tutti i soggetti che collaborano all’iniziativa.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento