Appello ai giocatori: “Vi giocate la finale della vita!”

CALCIO LEGAPRO - Dentro o fuori. Salvezza o play out. Un passo verso la serenita' o un inciampo verso i dilettanti. Sabato al Porta Elisa la Lucchese si gioca tutto in una finale da cuori forti contro il Tuttocuoio.

-

logo-libertas

Per i rossoneri un solo risultato a disposizione, La vittoria. Per i neroverdi potrebbe andare bene anche il pari. Da dietro pero’ non scherzano. Rimini, Pistoiese e addirittura Prato sono in crescita. Non ci si puo’ assolutamente rilassare.
Galderisi scegliera’ l’undici migliore, ma in questo campionato la sua squadra non ha mai reso secondo le aspettative della settimana anzi. Anche nelle precedenti gestioni e’ stata tutta una altalena di voli pindarici e drammatiche ricadute.
Poche sicurezze e tante incertezze con il dramma della scarsa tenuta psicologica sempre dietro l’angolo. Il messaggio che deve arrivare ai giocatori e’ quindi uno solo. Affrontare il Tuttocuoio come se si giocasse la finale della vita. Inutile provare a stemperare la pressione. Anzi tutti devono sentire il peso di questa gara che rappresenta una chances piu’ unica che rara per salvarsi e mettere una pietra tombale su un campionato disastroso sotto tutti i punti di vista. Soprattutto nell’aspetto societario. Basti dire che domenica a Teramo al seguito della squadra c’erano solo team manager e addetta stampa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento