Ex pasticcere di Bagni di Lucca diventa rapinatore; preso prima di un colpo in banca

BAGNI DI LUCCA - Un ex pasticcere. Secondo i carabinieri è lui il rapinatore che negli ultimi anni aveva tentato almeno una ventina di colpi in Lucchesìa, utilizzando una maschera ed una pistola finta. Si chiama Francesco Ugolini, 59 anni.

-

I carabinieri erano sulle sue tracce da diverso tempo e lo hanno fermato mentre stava per tentare l’ennesimo colpo, al Monte dei Paschi a Fornaci di Barga, che peraltro aveva già rapinato in passato.

Ugolini  era un pasticcere ma la sua attività a Bagni di Lucca era andata a rotoli. Per fronteggiare i debiti aveva deciso di diventare un rapinatore. Entrava in azione una o due volte al mese. I carabinieri gli attribuiscono molte rapine o tentativi di rapina. Tra queste, le quattro tentate in altrettante banche nel giro di poche ore il 27 giugno del 2014 nella Piana di Lucca. Solo una però era andata a segno. Perchè Ugolini non ha mai tentato di forzare la situazione. Di fonte ad un imprevisto o al rifiuto deciso dei cassieri di una banca, girava i tacchi e se ne andava, rinunciando al colpo.

Però per non farsi scoprire si era organizzato bene. Oltre alla maschera, che un po’ tra l’altro gli somigliava, per gli ultimi colpi aveva affinato una tecnica particolare. Si spostava con un furgone bianco. Arrivato vicino alla banca da colpire scaricava dal furgone una bicicletta, con la quale si recava sull’obiettivo. Poi, dopo la rapina, ripartiva con bici che successivamente ricaricava sul mezzo. Così, mentre tutti cercavano il rapinatore fuggito in bicicletta, lui tornava tranquillamente a casa con il furgone.

Alla fine però i carabinieri lo hanno preso. E sospettano che abbia messo a segno altri colpi anche fuori provincia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento