Imprenditore ucciso a Camaiore: ergastolo al cugino

CAMAIORE - Si è tenuta nel pomeriggio l'ultima udienza al Tribunale di Lucca del processo per l'omicidio di Stefano Romanini, ucciso a 47 anni nel febbraio del 2011 con nove colpi di pistola di fronte la sua abitazione a Camaiore.

-

Imputato il cugino Roberto Romanini, 65 anni accusato dalla Procura di avere pagato un killer che è rimasto fino ad oggi sconosciuto. Romanini è stato condannano all’ergastolo in primo grado.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.