Telefonata anonima,”c’è una bomba in Tribunale”: ma è un falso allarme

LUCCA - Controlli della Questura questa mattina nelle aule del Tribunale a seguito di una telefonata anonima arrivata alla redazione di NoiTv.

-

Tribunale-Lucca

Una voce maschile con un accento che poteva sembrare sudamericano ha pronunciato poche parole, “Amico, bomba, tribunale, Lucca”. Le ha ripetute un paio di volte e poi ha posto fine alla comunicazione. E’ stata subito avvertita la Questura. La polizia ha proceduto ad una serie di controlli in via Galli Tassi, che fortunatamente, non hanno dato alcun esito. Ovviamente adesso la Questura sta cercando di identificare l’autore della telefonata, A suo carico c’è l’ipotesi di procurato allarme.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento