In mostra la collezione Guerrieri

LUCCA - Le opere dei più grandi esponenti del realismo esistenziale e della nuova figurazione italiani, raccolte nella prestigiosa collezione Guerrieri sono in mostra al palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca fino al primo maggio prossimo

-

Mario Schifano, Carlo Mattioli, Renzo Vespignani, Giuseppe Banchieri, questi solo per accennare alcuni dei nomi di grandi artisti che Ulrico Guerrieri ha trattato e raccolto nel corso della sua ultra decennale attività di gallerista e che sono visibili fino al primo maggio nella mostra allestita presso la Fondazione Banca del Monte. L’esposizione è una rara occasione per poter conoscere il meglio dell’arte figurativa italiana, espressa nei due più importanti movimenti che caratterizzano il secondo cinquantennio del ‘900: il “realismo esistenziale” ed il suo sviluppo: la “nuova figurazione”.

In mostra, ad ingresso libero, l’imponente collezione di Ulrico Guerrieri, che si può definire il più importante gallerista di arte moderna che abbia avuto Lucca. La sua galleria, è stata per quasi quindici anni meta di importanti artisti che Ulrico ha fatto conoscere ai lucchesi e non solo.

Il centro di interesse dell’esposizione è quello che si riferisce al realismo esistenziale, nato nella Milano operosa, tesa alla produttività e al rilancio economico che favorì la ricerca e l’anelito intellettuale. Questo periodo è storicizzato da testimonianze e documenti che ci fanno conoscere un decennio di profonda intensità artistica, decennio di evoluzione, per l’appunto del realismo esistenziale, che Guerrieri ha vissuto in prima persona frequentando gli studi di quelli che poi sono diventati i maggiori esponenti di questo movimento artistico

Lascia per primo un commento

Lascia un commento