Il super Ucci concede la rivincita al Sanremo

MOTORI - A sole tre settimane dal rally del Ciocco e della Valle del Serchio torna il Cir con la seconda prova stagionale: il 63° rally di Sanremo. Paolo Andreucci leader della classifica vuole confermarsi e respingere gli attacchi di Basso, Perico e Scandola. Al via una folta pattuglia lucchese: Michelini, Panzani, Pisani oltre a Martinelli nel trofeo Suzuki.

-

 

Aria di rivincita a Sanremo. Sull’entroterra ligure di Ponente si consumerà tra venerdì e sabato pomeriggio, in poco più di 24 ore, il 63° rally di Sanremo, seconda prova del CIR 2016. Dopo il trionfo di Paolo Andreucci sulle strade di casa del Ciocco tornano a ruggire le macchine e a rombare i motori in una corsa che tutti definiscono dal punto di vista tecnico diversa da quella di apertura. Andreucci-Andreussi partono nel ruolo naturale di favoriti grazie alla loro proverbiale classe e all’affidabilità della Peugeot 208 R5. Chiaro che gli avversari non mancheranno al binomio più vincente nella storia del rallismo italiano. A cominciare da Giandomenico Basso su ford Fiesta GPL parso brillante e velocissimo sulle strade della Valle del Serchio. Il pilota vicentino ci proverà a scalzare il nove volte tricolore dal gradino più alto del podio. Così come non vanno trascurate le chances del costante bergamasco Alessandro Perico ma soprattutto la grandissima voglia di rivincita di Umberto Scandola, insignito da tutti del ruolo di anti-Andreucci ma che al Ciocco è stato in chiara difficoltà.  La capacità di reazione del veronese e della Skoda sono tra i motivi di maggiore interesse di questo Sanremo. Che vedrà al via anche il solito folto stuolo di piloti e navigatori lucchesi: Rudi Michelini con Michele Perna va a caccia di buoni piazzamenti e sogna un podio. Ma anche i giovani e rampanti Luca Panzani, Gianandrea Pisani e la navigatrice Jasmine Manfredi alle note di Corinne Federighi vogliono ben figurare. Annotazione doverosa anche per il fornacino Stefano Martinelli che difenderà il primato nel Trofeo Suzuki. Sei le PS in gara-1 che si disputerà venerdì con arrivo in tarda serata. Poche ore di sonno e sabato mattina si ripartirà da zero con gara-2 ed altre cinque PS. E’ il nuovo regolamento che non convince e suscita sempre maggiori perplessità ancher tra gli addetti ai lavori. Arrivo a Sanremo, nella città dei Fiori e del Festival, sabato pomeriggio alle 16.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento