I 20 anni del Premio Fedeltà allo Sport

SPORT VARI - Ancora una grande edizione della bella manifestazione ideata e voluta da Valter Nieri. Lunedì sera tanti campioni dello sport di ieri e di oggi premiati con la Sfinge d'oro. Tra i più osannati l'ex-campione del mondo Giuseppe Gibilisco, il mitico play Pierluigi Marzorati e il nuotatore azzurro Marco Orsi. Speciale venerdì (ore 20) su Noi Tv.

-

 

Una serata bellissima per celebrare un traguardo importante: la 20esima edizione. Il Premio fedeltà allo Sport non si è smentito regalando ancora una volta forti emozioni. Del resto questo è un evento piuttosto unico nel suo genere e che dal lontano 1997 porta a Lucca personaggi di assoluto spessore dello sport nazionale ed internazionale. Il vulcanico Valter Nieri, deus ex machina del Premio, ha fatto da gran cerimoniere introducendo gli ospiti in una sala ristorante dell’Hotel Country assolutamente gremita. Applausi e premi per tutti con la partecipazione attiva dei soci che contribuiscono in modo sostanzioso alla continuità dell’evento. Tra i più osannati senza dubbio la Regina del Mare Martina Grimaldi, già campionessa del mondo sui 10 km e bronzo olimpico. un’autentica stakanovista del nuoto di fondo. Dalla piscina e su distanze ben più brevi, i 50 stile libero, ecco Marco Orsi che deve ancora strappare il tempo per i Giochi Olimpici di Rio dove punta ad essere tra i finalisti. Grandi protagonisti anche dal mondo del calcio con Renzo Ulivieri, Alberto Malesani e Giovanni Francini, terzino sinistro del Napoli di Maradona. Presente anche la sezione arbitri col vicedesignastore di serie A Emidio Moragnti e uno dei nostri migliori fischietti il livornese Luca Banti. Anche l’atletica è stata protagonista con l’ex-campione del mondo di salto con l’asta Giuseppe Gibilisco e il “nostro” Nicola Vizzoni, capitano della nazionale e alla ricerca della quinta olimpiade. E poi per il basket un anno dopo Dino Meneghin ecco arrivare un altro monumento del calibro di Pierluigi Marzorati, tra l’altro legatissimo a Lucca e al Basket Le Mura. Dopo 10 campioni del mondo il ciclismo è stato ben rappresentato da Renato Di Rocco presidente della Federazione ciclistica italiana. Spazio infine anche allo sporti locale con le realtà della pallavolo, Delta Luk e Nottolini, e dei motori con la giovane pilota versiliese Michela Bertelloni. Va così in archivio un’altra edizione perfettamente riuscita mentre Nieri già pensa al 2017 e a quello che sarà il Premio Fedeltà del ventennale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento