Bando per i luoghi dimenticati, Fosciandora lancia l’Eremo di Lupinaia

FOSCIANDORA - Grazie al progetto del governo che ha destinato 150 milioni di euro per il recupero dei cosiddetti "luoghi culturali dimenticati" si è creata quasi una gara virtuosa per promuovere chiese borghi e monumenti da parte delle varie amministrazioni locali.

-

Oggi siamo a Fosciandora, poche centinaia di metri sopra la Frazione di Lupinaia e ci siamo immersi nel verde per conoscere l’antico Oratorio dedicato alla Madonna delle Grazie. Costruito nel 1610 come si riportato sopra la finestrella della facciata, dopo un secolo – nel 1723 – ha beneficiato di altri interventi di miglioramento. Del secolo scorso invece un ulteriore restauro dopo i danni riportati durante il terremoto del 1920. Fino a pochi anni fa era meta di fedeli durante l’anno e per le rogazioni maggiori e minori. L’edificio si presenta con un loggiato che aveva lo scopo di dare riparo ai viandanti ma anche a coloro che lavoravano le terre circostanti in caso di temporali improvvisi. Il sindaco Lunardi ha segnalato questo edificio che per tipologia rappresenta perfettamente lo spirito dell’iniziativa. L’edificio è ancore recuperabile con una cifra tutto sommato modesta: il tetto è in buono stato e la struttura necessita di alcuni piccoli interventi. Auguriamo alla comunità di Lupinaia e al comune di Fosciandora di rientrare nel progetto di bellezza@governo.it.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento