Celebrata la 164.a festa della polizia di Stato

LUCCA - La sala Tobino di Palazzo Ducale ha ospitato la 164.a festa della polizia di Stato alla presenza del questore Alessandro Giuliano e del prefetto Giovanna Cagliostro. Una medaglia è stata consegnata ai familiari dell'appuntato Bruno Lucchesi, ucciso dal bandito Vallanzasca nel 1976

-

 

Celebrata in sala Mario Tobino a Palazzo Ducale nel centro di Lucca, la 164° festa della polizia di Stato. Dopo la lettura dei messaggi del capo dello Stato Sergio Mattarella e del capo della polizia Franco Gabrielli, ha preso la parola il neo questore Alessandro Giuliano, insediatosi da appena 15 giorni, che ha così commentato i risultati ottenuti dal lavoro della Questura e dei commissariati della provincia durante lo scorso anno.

La cerimonia è proseguita con la consegna degli attestati di merito per il personale che si è distinto. Due i momenti particolarmente toccanti, con la consegna della medaglia d’oro ai familiari dell’appuntato Bruno Lucchesi, ucciso a colpi d’arma da fuoco dal bandito Vallanzasca durante un controllo autostradale nel 1976, e dell’encomio all’assistente capo Alessio Sponcichetti deceduto in un incidente stradale il 4 marzo scorso, ritirato dalla vedova insieme ai figli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento