La Fondazione Boccella “amplia” il Palazzo

CAPANNORI - Si ampliano le attività di Palazzo Boccella.  L'omonima Fondazione ha acquistato l’immobile di fronte al palazzo, che sorge dove storicamente si trovavano gli “orti” del palazzo stesso, con ampia area a verde e piscina.

-

L’operazione consentirà di aumentare il ventaglio delle opportunità di utilizzo della struttura.
A presentare l’acquisto sono stati il sindaco di Capannori Luca Menesini, il presidente della Fondazione Boccella Romano Citti e il consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Giorgio Tori.
Sono due, ad oggi, le strade percorse per la valorizzazione del palazzo, perché possa attrarre in loco persone provenienti da fuori Capannori. Una è quella della scuola Made, scuola di formazione in management dell’accoglienza e discipline enogastronomiche, organizzata dalla Fondazione Campus, che svolge le sue attività nel periodo autunno-inverno. La seconda via, invece, è quella delle attività turistiche, che il palazzo svolge soprattutto in primavera-estate.
L’acquisto, che sarà formalmente concluso nei prossimi giorni, è stato compiuto per una spesa complessiva di 685.000 euro, di cui 200.000 euro a carico del Comune  e 485.000 euro a carico della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.
Con questo ampliamento la scuola Made diventerà accessibile a 25 allievi anziché 20 come era fino ad oggi. Per quanto concerne le attività turistiche, si potenzia la gamma delle opportunità per chi vuole utilizzare palazzo Boccella come location per cerimonie, convegni, eventi o corsi in loco.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento