La giornata conclusiva di “Tutti in gioco”

CAPANNORI - Si e' chiusa ai Lagheti di Lammari la manifestazione didicata allo sport inclusivo e all'abbattimento delle barriere fisiche e culturali nei confronti di coloro che hanno problemi motori.

-

I Laghetti ‘Isola Bassa’ di Lammari si si sono trasformati per un giorno in una palestra a cielo aperto in occasione della giornata conclusiva della manifestazione ‘Tutti in Gioco’- Sportivamente insieme 2016 promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con 40 associazioni sportive, gli istituti comprensivi di Capannori, Lammari, Camigliano e S. Leonardo in Treponzio e il contributo della Fondazione Banca Del Monte di Lucca. Davvero molte le attività sportive alle quali i cittadini hanno potuto partecipare per tutta la giornata, dal basket alla danza, dall’atletica alla scherma, dall’equitazione alla pallavolo, dalla pesca sportiva alla ginnastica ritmica. Si sono disputati inoltre il Campionato regionale Paralimpico di Calcio Balilla e le finali dei tornei scolastici. La giornata e’ arrivata a conclusione di un percorso iniziato nel 2015 sullo sport inclusivo, con la partecipazione di insegnanti di educazione fisica ed esperti che hanno proposto attività di sport integrato. “Un appuntamento importante – ha commentato l’assessore allo sport, Serena Frediani – che fa dello sport uno strumento fondamentale per superare le barriere fisiche e culturali che ancora esistono nei confronti di coloro che hanno problemi motori o di altro genere ”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento