Lattanzi risponde a Del Carlo: “Opportunistiche motivazioni”

LUCCA - Se non è guerra poco ci manca. Dopo le dichiarazioni del presidente della Fondazione BML Alberto Del Carlo sulla volontà della Fondazione CRL di cedere il 20% della Banca del Monte, Arturo Lattanzi risponde con una nota.

-

arturo_lattanzi.jpg

“Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, apprese le notizie apparse sulla stampa circa l’incomprensione del proprio atteggiamento in merito al futuro e allo sviluppo della Banca del Monte Spa, esprime grande stupore, peraltro ben comprendendo le fuorvianti, opportunistiche e tendenziose motivazioni, che hanno ispirato siffatte comunicazioni da parte del Presidente della Fondazione BML, che mostrano quantomeno scarsa sensibilità istituzionale”.

Nel pomeriggio il sindaco Tambellini e il presidente della Provincia Menesini hanno inviato una nota congiunta: “La capacità di fornire risposte rapide e sicure dipende infatti dalla solidità e dalla affidabilità dell’istituto bancario. Crediamo pertanto che sia interesse della comunità lucchese che la Banca del Monte, salvaguardando i livelli professionali e occupazionali raggiunti, continui ad operare a sostegno delle famiglie e delle imprese locali, ambito questo in cui ha saputo distinguersi nel corso del tempo”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento