Ora manca l’ultimo tassello, il centravanti da 20 goals

CALCIO LEGA PRO - Dopo aver confermato l'asse portante della squadra: ultimo a firmare in ordine di tempo è stato Jacopo Fanucchi, la Lucchese pensa alla cessione di Demiro Pozzebon. A quel punto la società rossonera dovrà cercare una grande punta centrale. Galderisi rivuole Francesco Forte.

-

16_6_16_ Pozzebon

La Lucchese ha sempre avuto grandi centravanti, eccellenti numeri 9: da Paci a Carruezzo per non andare troppo a ritroso nel tempo. Se poi vogliamo parlare di tempi recenti, per non dire recentissimi, nel periodo gennaio-maggio 2015 arrivò a Lucca un certo Francesco Forte che proprio all’ombra delle Mura ha vissuto la fase migliore della sua pur giovane carriera. Andando, invece, ad analizzare l’ultimo campionato la maglia numero 9 ha pesato parecchio sulle spalle di chi l’ha portata. Bianconi e Maritato sono state semplici meteore anche se l’ex-vicentino sarà ricordato per aver segnato un gol al Pisa nel derby del 9 aprile scorso, quello del definitivo 1 a 1. Ma colui che in realtà ha giocato spesso da titolare al centro dell’attacco è Demiro Pozzebon. Una buona partenza per il 28enne attaccante romano pirma di un periodo di oblìo e poi un bel finale che l’ha portato a chiudere in doppia cifra, 10 reti a pari merito con Jacopo Fanucchi che proprio in queste ore ha rinnovato il contratto per un altro anno. Che non ha bisogno di fare Pozzebon poichè il suo legame scadrebbe appunto il 30 giugno del 2017. Già ma qui cade l’asino perchè Galderisi, che pure l’ha fatto giocare quasi sempre, non pare convinto soprattutto sul piano caratteriale del centravanti romano. Ecco perchè alla luce anche di diverse offerte piovute sul tavolo del procuratore di Pozzebon si dovrebbe andare verso un divorzio anticipato. A quel punto la Lucchese punterà molte delle sue fiches al tavolo del mercato sull’ingaggio di un attaccante da doppia cifra, ma abbondante. Si sa, avere là davanti uno che la butta dentro con facilità potrebbe fare la classica differenza. Ogni riferimento a Francesco Forte non è affatto casuale. Obbedio dovrà parlarne con l’inter proprietaria del cartellino ma Galderisi lo rivuole assolutamente alle sue dipendenze.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento