Sarà una serie D a tre stelle

CALCIO D - Saranno tre le squadre della provincia di Lucca che parteciperanno al prossimo campionato di serie D. Alle riconfermate Ghiviborgo e Viareggio si è infatti aggiunto il neopromosso Real Forte Querceta. Emerge qualche novità ma il mercato per ora stenta a decollare.

-

 

Una serie D a tre stelle quella che vivremo a partire da settembre per la stagione calcistica 2016/2017. Alle riconfermate Ghiviborgo e Viareggio, che qui vediamo in uno dei derby giocati lo scorso anno, si è infatti aggiunto il neopromosso Real Forte Querceta. Allenatore cercasi, ma sarà questione di 2-3 giorni, al Ghiviborgo. Dopo la partenza di Pacifico Fanani la società del D.G. Marco Remachi si è guardata attorno e ha deciso di puntare su un allenatore giovAne ed emergEnte, voglioso di conquistarsi uno spazio importante in categoria. I nomi sono diversi, tra i quali quello di Marmorini. Mercoledì l’annuncio. Ma il DS Corrado Ferracuti lavora alacremente all’allestimento di una rosa chiamata a confermare, laddove possibile, gli splendidi risultati dello scorso anno. Presto un paio di conferme eccellenti: il bomber Marino Taddeucci dovrebbe rimanere al centro dell’attacco. Reduce da una stagione tutt’altro che brillante il Viareggio va alla ricerca di una collocazione più consona al suo blasone e alla sua storia. il nuovo tecnico è Marco Masi e ci sono anche due conferme che si chiamano Guidi e Rosati. Sul resto del fronte da valutare la posizione di Lorenzo Fiale in bilico tra il concedersi un’altra stagione agonistica oppure diventare il secondo di Masi avviando di fatto una nuova carriera da allenatore. Il DS Sergio Carnesalini è intenzionato a confermare in blocco anche lo staff tecnico con Mannini preparatore dei portieri e Marsili a curare la parte atletica. Ma c’è anche il neopromosso Real Forte Querceta. Il presidente-manager Alessandro Mussi ha confermato il tecnico Maurizio Cesasa e ha deiciso di ripartire da Verdi, Petri, Biagini e Rossi. La scoietà bianconeroazzurra ha di fatto già preso alcuni giovani di belle speranze mentre la spina dorsale sarà costituita da giocatori di assoluta esperienza e tecnica: uno per reparto. Le gare interne saranno disputate al Necchi-Balloni che ha avuto il via libera. Inutile sottolineare che l’obiettivo sarà una salvezza tranquilla anche se il Ghiviborgo insegna che mai dire mai…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento