Tariffa puntuale, i ricorsi danno ragione ad Ascit e Comune di Capannori

CAPANNORI - 19 ricorsi presentati da aziende e famiglie, solo 2 vinti. A distanza di un anno e mezzo dall'inizio delle proteste per i conguagli salati relativi all'avvio della Tariffa Puntuale, Ascit e Comune di Capannori esultano per l'esito dei ricorsi presentati finora.

-

Fogli alla mano, il presidente di Ascit Maurizio Gatti e l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi, hanno snocciolato i numeri sulle sentenze di primo grado emesse dal tribunale di Lucca. 17 ricorsi favorevoli all’azienda di raccolti dei rifiuti (tra cui tre vinti nel merito) e solo due persi ma solo per motivi di forma legati alle caratteristiche della fattura di conguaglio.

E proprio per questo Comune e Ascit intendono continuare sulla strada intrapresa che grazie alla tariffa puntuale con microchip sta permettendo di tenere le tariffe invariate dal 2010.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.