Delusione Jacobs agli europei, adesso Rio è più lontana

ATLETICA - Inutile negarlo: ci si aspettava molto, ma molto di più. Marcell Jacobs Lamont non va oltre l'undicesimo posto nella finale di salto in lungo dei campionati europei in svolgimento ad Amsterdam. Dopo essere entrato nella finale a 12 per il rotto della cuffia con la misura di 7,80, anche in finale l'alfiere della Virtus CR Lucca non è riuscito infatti ad esprimersi in modo completo. Anzi.

-

 

Sofferente al tallone del piede di stacco, l’allievo di Paolo Camossi ha infatti saltato 7,59 al primo tentativo regalando qualcosa alla pedana. Anocra peggio nella seconda prova dove si è fermato a 7,43 in questo caso regalando ben 21 centimetri. Ma il problema al tallone si è acuito e si è fatto sentire anche al terzo salto dove l’italo-americano non è riuscito a migliorarsi rimanendo dunque escluso dalla finale ad otto e dai tre salti successivi. Peccato perchè le misure di questi europei non sono state stratosferiche ed un Jacobs in buona condizone avrebbe potuto tranquillamente aspirare anche ad una medaglia. Per la cronaca l’oro è andato al britannico Rutheford con 8,25 ma il bronzo dell’olandese Gaisah (7,93) era davvero a portata di mano. Un risultato ed una prestazione che purtroppo allontanano forse definitivamente Marcell anche dalla possibilità di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento