Idrocarburi nel fosso Fiumetto, scatta il divieto di balneazione

PIETRASANTA - Trecento metri, circa, di mare non balneabile a Marina di Pietrasanta, in località Fiumetto, come da un cartello dell'ordinanza di divieto a firma del sindaco Massimo Mallegni: uno stop, precauzionale, innescato dallo sversamento di idrocarburi nel fosso nella giornata di sabato .

-

marina di pietrasanta

In realtà l’intervento immediato da parte di Comune, polizia municipale e Consorzio di Bonifica, dovrebbe avere evitato ogni possibile sbocco in mare della chiazza. Ma proprio perché non c’è la certezza assoluta sul pericolo scampato e in attesa ancora di conoscere l’esatta natura dello sversamento – anche se l’ipotesi idrocarburi resta appunto quella più accreditata – sindaco e ufficio ambiente hanno optato per uno stop temporaneo.

Sono state installate le barriere anti-inquinamento ed attivata a tempo record una motopompa per aspirare i liquidi finiti nel corso d’acqua. Sul posto, per seguire l’intervento, sono arrivati il sindaco, Massimo Mallegni e l’assessore all’ambiente, Simone Tartarini che hanno monitorato, passo dopo passo, la prima e decisiva fase di azioni. “Il tempismo e la pronta reazione hanno fatto si che la macchia non arrivasse in mare; – spiega Tartarini – lo sversamento è stato circoscritto. Non conosciamo la natura dello sversamento ma chi ne è stato il colpevole non ha calcolato il danno all’ambiente e alla fauna. Ci stiamo attivando per cercare di risalire all’autore o agli autori di questa vergognosa azione. Le operazioni di bonifica procederanno fino a che la macchia non sarà completamente aspirata”. In tarda serata e’ stato emesso divieto balneazione a scopo preventivo da parte di Arpat.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento