“Lucca, avanti tutta”, Garzella invita il PD alle primarie

LUCCA - La lunga, lunghissima campagna elettorale verso le elezioni comunali di Lucca 2017 è iniziata. E ad aprire le danze, con un malessere interno, se non vogliamo chiamarla guerra, è il Partito Democratico.

-

 

“Le primarie sono necessarie, è uno strumento indispensabile di democrazia”. Parole di Matteo Garzella, presidente del consiglio comunale di Lucca che questa mattina è uscito allo scoperto con lo slogan “Lucca, avanti tutta!”. Partito da Sorbano del Vescovo, nelle prossime settimane ha intenzione di girare in tutte le frazioni del territorio per alimentare il dibattito sulla necessità delle primarie all’interno del Partito Democratico. “I nomi e le candidature, verranno dopo – dice Garzella -, senza dunque dire se tra i candidati ci sarà anche lui”. Garzella ha già individuato la possibile data: il 4 dicembre.

All’incontro c’erano molti esponenti del partito tra cui il coordinatore provinciale Patrizio Andreuccetti e l’assessore regionale Marco Remaschi. Dopo la presa di posizione del senatore Marcucci, anche lui pro-primarie, questa invocazione di Garzella e le dichiarazioni di alcuni esponenti della vita civile e politica lucchese che hanno partecipato all’incontro, uniti nelle critiche all’amministrazione comunale, il tutto risuona come un chiaro atto di sfiducia nei confronti del sindaco in carica Alessandro Tambellini che già due settimane fa aveva detto chiaramente che non avrebbe partecipato alle eventuali primarie, ma piuttosto si sarebbe ritirato dalla vita politica.

Insomma, Lucca si prepara ad una campagna elettorale tutto tranne che noiosa. E al momento, ricorsi permettendo, per la prima volta, da tanti anni, il capoluogo andrà al voto insieme al secondo Comune più popoloso della provincia… Viareggio. Insomma: centrodestra e centrosinistra nel 2017 si giocano una partita a dir poco importante.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento