Geal, 52 milioni di investimenti e un collegamento tra Oltreserchio e Pontetetto

LUCCA - La Geal, l'azienda che gestisce il servizio idrico integrato nel Comune di Lucca, annuncia 52 milioni di euro di investimenti fino al 2025. Entro il 2019 un'infrastruttura di collegamento fra l'Oltreserchio e il depuratore di Pontetetto

-

geal

Intanto sono iniziati i lavori che a San Marco permetteranno l’allacciamento a 300 nuovi abitanti grazie alla posa di 535 metri di tubazioni a gravità sia su via dell’Acquacalda sia su una porzione di via della Canovetta, nonché la posa di 735 metri di tubazioni in polietilene in pressione per il collegamento delle abitazioni a monte della nuova rotatoria e per alcune utenze su via della Canovetta. Da cronoprogramma i lavori principali termineranno a metà ottobre.  “È solo uno – commenta il presidente di Geal Giulio Sensi– dei molti interventi resi possibili dal Piano degli Investimenti che Geal ha elaborato e che è ora operativo grazie all’approvazione la scorsa settimana del nuovo metodo tariffario per il comune di Lucca presso l’Autorità Idrica Toscana. Fino al 2025 Geal eseguirà 51,8 milioni di investimenti che avranno come priorità la realizzazione delle fognature per l’Oltreserchio e il miglioramento di tutte le infrastrutture che rendono il nostro servizio il più apprezzato di tutta la Toscana e quello con le tariffe di gran lunga inferiori”. Oltre alle molte estensioni fognarie già fatte e in fase di realizzazione, entro il 2019 Lucca avrà la possibilità di contare su un’infrastruttura di collegamento fra l’Oltreserchio e il depuratore di Pontetetto. Nel quadriennio 2016-2019 Geal porterà avanti molti investimenti di estensione e di manutenzione straordinaria per un totale di più di 31 milioni di euro di investimenti. Il 59% avverrà sulla fognatura, il 21% sull’acquedotto, il 15% sulla depurazione e il 5% in altri investimenti. L’anno record sarà il 2017 nel corso del quale verranno realizzati oltre 12 milioni di euro di investimenti, più di 6 milioni nel 2016 e 8 milioni nel 2018, 4,6 nel 2019. Rilevanti anche quelli nell’area acquedotto, 6,5 milioni, e nella depurazione, 4,6 milioni, che permetteranno di migliorare e rendere più efficienti gli impianti, nonchè, per quanto riguarda l’acquedotto, di diminuire sensibilmente il numero di punti di prelievo sparsi per la città e sostituire i tratti di tubazione deteriorata. L’intervento più rilevante del Piano degli investimenti Geal sarà il collegamento fra Nozzano a Pontetetto che nel giro di pochi anni permetterà all’Oltreserchio di superare l’annoso problema di mancanza di recapito della fognatura. Aprirà poi la possibilità di procedere con le nuove estensioni su tutto quel territorio storicamente privo di fognature. Un’infrastruttura da quasi 10 milioni di euro, lunga 9,5 chilometri, che metterà subito in esercizio la fognatura a Nozzano e raccoglierà parte delle abitazioni di Cerasomma, Montuolo e Gattaiola ancora sprovviste di rete. Geal sta procedendo rapidamente alla progettazione definitiva e entro il 2017 partiranno i lavori. Nel 2016 sono stati ultimati numerosi lavori di estensione della fognatura, in via Romana ad Antraccoli e in via del Calzolaio a Saltocchio. Sono inoltre in corso investimenti iniziati a fine 2015: l’estensione della fognatura in via del Cimitero di Vicopelago e via del Bozzone in località San Lorenzo a Vaccoli i cui lavori principali si concluderanno nel corso dell’anno. Nel 2017 verrà ripreso il prolungamento sulla via di Sant’Alessio, la cui realizzazione è possibile solo nei mesi estivi per non creare disagio alla circolazione sulla strada provinciale. Inizialmente previsto per il 2016, l’intervento sulla via di Sant’Alessio è stato rimandato al 2017 a seguito di un ritardo di natura autorizzativa, che ha fatto slittare di alcune settimane l’approvazione definitiva del progetto e quindi lo ha reso impossibile per i mesi estivi. Per la seconda metà del 2016 è prevista la consegna del progetto esecutivo di un intervento rilevante della fognatura nera con il collettamento Giardino-Pontetetto, opera di manutenzione straordinaria di ottimizzazione della rete di fognatura nera dal valore di circa 1,5 milioni che verrà appaltata nei prossimi mesi con inizio lavori previsto plausibilmente a fine 2016. Sempre per fine anno l’acquisizione di tutti i nulla osta e autorizzazioni per la nuova opera di estensione della fognatura nera in via Corte Sandori in località Picciorana del valore di circa 330.000 euro e che servirà più di 60 utenze, con circa 500 metri di tubo a gravità ed una nuova centralina di sollevamento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento