Borgo a Mozzano: denunciato autore di “truffe dello specchietto”

BORGO A MOZZANO - I carabinieri di Borgo a Mozzano hanno denunciato un italiano 37enne, nato in Calabria e residente nella provincia di Siracusa, responsabile delle cosiddette “truffe dello specchietto”.

-

carabinieri

L’uomo nello scorso mese di luglio, sulla SS 12 “dell’Abetone e del Brennero”, attendeva il transito di autovetture preferibilmente con targa straniera e, raggiuntele, lampeggiava più volte ai conducenti richiedendo di accostare. Una volta sceso dall’auto, il truffatore faceva vedere alle potenziali vittime lo specchietto retrovisore sinistro della propria autovettura – già precedentemente rotto – sostenendo che il danno era stato causato da una manovra di sorpasso azzardata nel corso della quale il conducente dell’altra vettura aveva urtato la sua auto, danneggiandola. Con il pretesto di evitare lungaggini burocratiche e conseguenze sul premio assicurativo, approfittando della buona fede dell’interlocutore – normalmente un turista – l’uomo richiedeva il pagamento in contanti di una somma di denaro pari a circa 150 euro per risarcire il danno asseritamente causato. Alle prime resistenze delle vittime, l’uomo si dichiarava disposto a trattare sul prezzo e, in almeno un’occasione, riusciva ad ottenere dalla vittima una somma di 70 euro.

Le indagini dei militari della Stazione Carabinieri di Borgo a Mozzano hanno permesso di attribuire con certezza all’uomo almeno due episodi, entrambi ai danni di stranieri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento