Gabrielli: “Sarà esteso l’impiego dei corpi speciali antiterrorismo”

PIETRASANTA - Sarà ulteriormente estesa la presenza dei corpi speciali antiterrorismo nelle città italiane. Lo ha detto il capo della polizia Franco Gabrielli ospite giovedì sera del Caffè della Versiliana.

-

Gabrielli, che è originario di Montignoso ed è nato a Viareggio, è stato intervistato da Roberto Bernabò, direttore del quotidiano Il Tirreno davanti ad una folta platea. In prima fila c’erano anche il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, diversi sindaci e i vertici locali delle forze dell’ordine.

Si è parlato soprattutto di lotta al terrorismo e Gabrielli ha annunciato che si sta pensando di incrementare l’attivita dei corpi  speciali, le unità addestrate e dotate di mezzi ed equipaggiamenti particolari, pronte ad intervenire in pochissimo tempo nel caso di emergenze, già presenti nelle principali città italiane.

Gabrielli ha detto anche che non più del 25% dei profughi che arrivano in Italia hanno diritto ad asilo, gli altri sono migranti economici. Bisogna quindi accelerare i rimpatri e indirizzare correttamente i flussi.

C’è stata anche una domanda sui sindaco che non accolgono migranti, ad esempio, sul nostro territorio, Pietrasanta e Montecarlo. Gabrielli ha risposto che è evidente che questo atteggiamento aumenta le difficoltà ma il capo della polizia ha aggiunto che non se la sente di giudicare l’operato dei sindaci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento