La provincia di Lucca si mobilita per il terremoto

LUCCA - E' partita anche dalla provincia di Lucca la catena di solidarietà nei confronti delle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria colpite dal terribile sisma di martedì notte

-

Mentre squadre dei vigili del fuoco e di protezione civile regionale si sono già mosse verso i luoghi travolti dal terremoto, gli enti del nostro territorio si sono organizzati in attesa delle richiese del Dipartimento nazionale di protezione civile. E così domenica da Lucca partirà il primo gruppo di tecnici degli enti locali, tra cui la Provincia, per gestire i campi dove accogliere le persone sfollate e i necessari sopralluoghi finalizzati alla rilevazione dei danni causati dalle scosse.

Un appello a donare il sangue a sostegno dei bisogni che stanno emergendo nelle aree interessate dal sisma di stanotte è stato lanciato dall’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi. Le associazioni sono invitate a gestire con accortezza l’afflusso dei donatori, mantenendo la chiamata dei donatori sulla base delle necessità indicate dal meteo del sangue.

Tutti i Comuni della provincia hanno già annunciato la loro disponibilità al sostegno materiale ed economico e mentre stanno nascendo le prime raccolte fondi da parte di enti e associazioni, la giunta comunale di Porcari ha già deliberato uno stanziamento straordinario di 5.000 euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento