VANIA VANNUCCHI E’ MORTA, IN MANETTE L’EX PASQUALE RUSSO

LUCCA - Non ce l'ha fatt< dopo la terribile aggressione di martedì pomeriggio nel cortile dei magazzini dell'ex ospedale Campo di Marte. Vania Vannucchi, 46 anni, figlia dello storico massaggiatore della Lucchese, Alvaro Vannucchi, è infatti morta nel corso della notte. La donna era stata cosparsa di liquido infiammabile e data alle fiamme da una persona con la quale aveva avuto una discussione.

- 1

E’ morta dopo diverse ore di agonia Vania Vannucchi la donna aggredita martedì e data alle fiamme dopo essere stata cosparsa di liquido infiammabile. La 46enne, separata madre di due figli, era stata ricoverata al centro ustionati dell’ospedale Cisanello di Pisa con ustioni estese e profonde sul 90% del corpo, dopo l’aggressione subita a Lucca. Il presunto aggressore è stato arrestato poche ore dopo. Si tratta di Pasquale Russo, 46enne, sposato, anche lui padre, addetto di una cooperativa di servizi per l’ospedale lucchese. Dopo un lungo interrogatorio in questura e’ stato trasferito in carcere. In passato i due avrebbero avuto una relazione che si era chiusa ormai da tempo. Probabile che Russo non riuscisse ad accettarlo. Adesso sarà fatta un’attenta analisi sui cellulari di Vania Vannucchi e del suo presunto aggressore Pasquale Russo. Ad indicarlo alle forze dell’ordine era stata lei stessa che ne aveva fatto il nome ai soccorritori. Tra l’altro la donna deceduta a Pisa, proprio lunedì avrebbe denunciato il furto del suo telefonino poi trovato nell’auto. Gli inquirenti ipotizzano che l’uomo lo avesse preso per trovare una scusa per un ultimo appuntamento. Sui cellulari si cercano le prove dei tentativi che Russo avrebbe fatto di riallacciare la relazione dopo la chiusura del loro rapporto, nei mesi scorsi.

 

Commenti

1


  1. Ciao Vania, resterai sempre un bel ricordo in tutti noi

Lascia un commento