Presentato il progetto SIA per le famiglie in stato di povertà

CAPANNORI - Sostegno per l’inclusione attiva: questo il nome della nuova misura contro la povertà che i sette Comuni della Piana – Capannori, Lucca, Altopascio, Porcari, Montecarlo, Pescaglia e Villa Basilica – mettono in campo per aiutare i cittadini che vivono in condizioni di disagio economico molto forte.

-

Il sostegno per l’inclusione attiva,  è un progetto che i Comuni realizzano a partire da una volontà governativa; il Parlamento, infatti, alcune settimane fa ha dato il via libera a questa iniziativa, stanziando finanziamenti ad hoc.

Nel dettaglio, il Sia prevede un beneficio economico di 80 euro mensili a persona, fino a un massimo di 400 euro a famiglia. Accanto al contributo economico, gli operatori dei servizi sociali degli enti locali affiancheranno le persone che hanno diritto a questo tipo di sostegno con un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.

Un progetto che coinvolge tutte le amministrazioni comunali della Conferenza zonale dei Sindaci e l’azienda Usl 2 di Lucca e mirato alla fascia più debole della comunità, questi infatti i requisiti necessari per accede ai finanziamenti: cittadinanza o permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo; residenza in Italia da almeno due anni; Isee inferiore a 3000 euro e benefici inferiori a 600 euro mensili; presenza nel nucleo di figli minori o disabili o donna in gravidanza; punteggio maggiore di 45 punti inerente il carico familiare e la situazione economica-lavorativa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento