Renzi alla Versiliana, immigrazione e politica internazionale

MARINA DI PIETRASANTA - Non ha atteso il termine della finale olimpica di pallavolo tra Italia e Brasile (azzurri sconfitti 3-0) Matteo Renzi per presentarsi all'incontro del Caffè della Versiliana condotto da Paolo Dal Debbio e trasmesso in diretta su NoiTv (in replica questa sera alle 23).

-

Tanta politica internazionale nella prima parte dell’incontro, dedicato all’immigrazione e al caso turco. “Quest’anno abbiamo accolto 150.000 profughi, in Germania ne sono arrivati 1 milione – ha detto Renzi -. L’Europa non ha fatto abbastanza, ma l’Italia non è la più penalizzata. Il nostro obiettivo è aiutare queste persone nei loro paesi, ma allo stesso tempo non possiamo non soccorrerli e poi accoglierli” ha continuato il Premier.

Sulla manovra: “Noi siamo tra i più virtuosi in Europa e il nostro Governo sta facendo meglio di quello di Monti e Letta. Ridurremo ancora la pressione fiscale, è una priorità per tutte le famiglie”.

Poi il referendum, Del Debbio chiede “Cosa farà se vince il no?”. “Ho già risposto – ha detto Renzi -, per colpa mia si sta spostando l’attenzione sul testo della riforma che taglia i costi della politica, ottimizza il ruolo delle regioni, elimina il ping pong Camera-Senato ecc. Chi vota no vuol dire che si vuole tenere tutte queste cose. Voglio dire una cosa all’Anpi: il presidente venga con me ad una Festa dell’Unità per dare vita ad un dibattito sul si e sul no insieme a me”.

Non è mancata qualche piccola contestazione. “Pinocchio” ha gridato un uomo, “E’ una bella favola Toscana, oltretutto che finisce bene” ha risposto simpaticamente Renzi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.