San Luca sottoutilizzato, i comitati: “Riportiamo l’ospedale al Campo di Marte”

LUCCA - L'ospedale San Luca è sottoutilizzato. I posti letto previsti erano 410 ma la Regione ne ha autorizzati solo 330. E ci sono intere stanze che non sono mai state aperte. Stanno creando polemiche le dichiarazioni di Luca Pecchio, amministratore delegato di Gesat, la società che gestisce i servizi non sanitari all'ospedale di Lucca.

- 1

Pecchio ha tirato in ballo la questione perchè, dal suo punto di vista, meno gente frequenta l’ospedale, pazienti e loro parenti, meno guadagna la sua società, per esempio dal parcheggio e dai fondi delle attività commerciali.

Secondo l’amministratore la sottoutilizzazione del San Luca è dovuta al fatto che alcuni servizi sanitari sono rimasti al Campo di Marte. Per porre fino a questo spreco bisognerebbe quindi spostare tutti i servizi sanitari al nuovo ospedale.

Sul fatto però sono intervenuti i comitati “Lucca Est” e “Lucca per una sanità migliore”, proponendo una soluzione diametralmente opposta. Cioè, istituzioni e Fondazioni bancarie lucchesi dovrebbero allearsi per riportare l’ospedale al Campo di Marte, dove si risolverebbe anche la questione dell’eliporto. E il San Luca? Secondo i comitati bisognerebbe venderlo o riqualificarlo ad altra funzione.

Pietro Casciani e Alessandro di Vito, della Uil funzione pubblica, sottolineano invece come finalmente un soggetto terzo abbia confermato come il numero dei posti letto al San Luca non sia quello che era stato promesso e chiedono l’apertura di un tavolo di concertazione con la Asl e la conferenza dei sindaci.

Commenti

1


  1. San Luca : una forzatura di una classe dirigente che amministra in maniera prepotente obbedendo a interessi di poteri che gli garantiscono di galleggiare.

    In cinque anni con tre opere realizzate senza intelligenza hanno distrutto il quartiere di San Filippo :
    1) San Luca ( non funziona, rumoroso, anti-igienico, scomodo)
    2) Coop ( illegale, là non ci poteva stare, il Comune ha dato il meglio di se per mistificare le carte)
    3) Sottopasso ( un collo di bottiglia realizzato cosi’ male che e’ servito solo a congestionare ulteriormente via di tiglio)

    e intanto via di tiglio resta senza marciapiedi, e diventa un inferno la mattina dalle 8 alle 9, all’ora di pranzo dalle 12 alle 14 e la sera dalle 16 all 18.

    Resta invece quella bellissima strada interrotta alla rotonda a via Lippi Francesconi, il parcheggio dell’ospedale vicino al cimitero sempre vuoto, le piste ciclabili piene di erbacce che si stanno distruggendo, lo sporco imperante su tutte le nuove strade costruite e la rotonda a via di tiglio/via Piaggia che non si capisce perche’ e’ restata cosi’ ( forse i tir di qualche catena di supermercati non girerebbero ?).

    Se vogliamo continuare a dare voto a questi incompetenti fatelo pure ma aspettatevi delle altre sorprese !
    E’ ora di cambiare per una amministrazione TRASPARENTE per davvero

Lascia un commento