Cyber security e scuola, confronto da notte dei ricercatori

LUCCA - La Scuola IMT ha promosso un laboratorio dedicato alle scuole per far conoscere a tutti l’affascinante universo della ricerca.

-

Appassionante, divertente, multidisciplinare e davvero comprensibile per tutti: questo è il mondo della ricerca scientifica che e’ sceso in piazza, a Lucca, in occasione di Bright, la notte europea dei ricercatori. La Scuola IMT ha infatti promosso conversazioni, laboratori per bambini, visite guidate per far conoscere a tutti l’affascinante universo della ricerca.  La giornata si e’ aperta  nella Cappella Guinigi con l’incontro aperto a tutti e dedicato in particolar modo alle scuole superiori dal titolo “Cyber security e implicazioni sociali”, curato da Rocco De Nicola, professore ordinario di Informatica della Scuola IMT Alti Studi di Lucca, autore del primo libro bianco su “Il futuro della Cyber Security in Italia”, e moderato da Andrea Lavazza, ricercatore al Centro universitario internazionale di Arezzo, studioso di scienze cognitive, filosofia della mente e di neuroetica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.