Inchiesta cardiologia, finito l’incubo per il professor Bovenzi

LUCCA - Il primario di cardiologia dell'ospedale San Luca, Francesco Bovenzi, non c'entra niente con i casi di corruzione finiti nel mirino di un'nchiesta della Procura di Firenze lo scorso anno. I giudici hanno infatti archiviato la posizione del professore in servizio a Lucca.

- 1

Bovenzi era stato coinvolto nell’inchiesta lo scorso maggio. Si era subito proclamato sereno ed aveva ricevuto molte attestazioni di stima da parte di colleghi e pazienti.

Commenti

1


  1. Il Prof.Francesco Bovenzi così come immaginato dal primo momento non poteva essere il complice di situazioni diverse dalla sua indole,dalla sua cultura,dalla sua formazione pedagogica della famiglia d’origine.Si vuole affermare la lode a chi ha visto bene perchè il bene è contrassegnato dall’amore per la vita,dal rispetto per la stessa,per avere imparato alla scuola della vita che la vita è un dono.Bovenzi tutto questo lo conosce,lo pratica,e ne fa strumento nella professione esercitandola come ambasciatore di cultura nel ricercare con sensibilità unica il senso della vita oltre il proprio”seminato”culturale e sconfinando nell’intimo della poesia della vita come narrazione sempre educativa.
    Con tanta stima Aldo Cellie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.