La Lucchese vuole un portiere; ma sfuma Nordi che rifiuta anche il Bologna

CALCIO LEGA PRO - Lo ha confessato giovedì sera il DG Fabio Bettucci ospite della quarta puntata stagionale di Curva Ovest. L'infortunio di Giuseppe Di Masi ha accelerato le operazioni e la volontà del presidente Bacci. Emanuele Nordi, 32 anni, portiere di Spal, Frosinone, Trapani ed Alessandria sembrava vicinissimo ma non arriverà. Contro l'Arezzo Galderisi punta sul 3-5-2.

-

Spumeggiante quarta puntata stagionale di “Curva Ovest” che ha avuto come ospite inedito e graditissimo Fabio Bettucci, DG. AD e vicepresidente nonchè braccio destro ed operativo del presidente della Lucchese Andrea Bacci. Sommerso da sms e whatsapp Bettuci con assoluto garbo ha riosposto a tutti cercando di sottolineare a più riprese lo spirito di squadra che aleggia e che anima l’ambiente rossonero. A tal proposito giovedì sera c’è stata una cena della squadra e del tecnico Galderisi con tutto il suo staff. A proposito del Nanu, Bettucci ha voluto chiarire che la società ha grande fiducia nel tecnico di Padova ma che ovviamente un pò tutti siamo legati ai risultato. Ergo incrociamo le dita e speriamo che con l’Arezzo vada bene, altrimenti tuto può succedere. Anche perchè in casa-Lucchese sono convinti di aver allestito una squadra da primi posti col presidente pronto ad intervenire in modo massiccio anche sul mercato invernale per non lasciare nulla di intentato. Nel frattempo la notizia della serata è stata però quella che la Lucchese prenderà un portiere  a breve, anzi brevissimo termine. L’infortunio di Di Masi ha di fatto solo accelerato le operazioni. Pareva in dirittura d’arrivo l’ingaggio di Emanuele Nordi, 32 anni, estremo difensore di assoluta esperienza con molte stagioni consumate tra serie B  e C. Ma Nordi ha rifiutato sia la Lucchese che (udite, udite) il Bologna. Intanto domenica con l’Arezzo toccherà al 20enne Tommaso Nobile. Bettucci ha confermato che Capannori diventerà il campo di allenamento della prima squadra, che il settore giovanile sarà rilanciato ma ci vorrà tenpo e di essere inoltre rimasto profondamente deluso da Giovanni Galli. Intanto la squadra proesgue nella preparazione in vista della sfida di domenica prossima all’Arezzo. Sul piano tattico si profila un 3-5-2 segno che Galderisi vuole coprirsi e rendere la squadra più equilibrata e compatta. Oltre a Nobile in porta la noivtà potrebbe essere quella dell’inserimento di un altro giovane, Gargiulo, a centrocampo. La rifinitura di sabato a porte chiuse scioglierà gli ultimi dubbi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.