Lucchese con grinta impatta (2-2) ad Olbia

CALCIO LEGA PRO - Prima trasferta stagionale della Lucchese impegnata sul campo dell'Olbia. In terra sarda finisce 2 a 2 coi rossoneri che rimontano due volte lo svantaggio. Doppietta di Forte. Buon debutto di De Feo e Longobardi. Domenica prossima arriva la capolista Alessandria del'ex-Piero Braglia

-

Lucchese

Inizialmente la Lucchese scende in campo con (4-2-3-1): Di Masi; Florio, Espeche, Capuano, Cecchini; Mingazzini, Bruccini; Terrani, Fanucchi, Martinez; Forte. Dopo 32 anni la Lucchese torna ad Olbia. Al “Bruno Nespoli” Galderisi conferma per 9/11esimi la squadra che all’esordio ha pareggiato (1-1) con il Piacenza. Le due novità riguardano la fascia sinistra con Cecchini e Martinez che prendono il posto rispettivamente di Nolè e Merlonghi. Neppure il tempo di aggiustare le marcature che l’Olbia si porta in vantaggio con Capello che non lascia scampo a Di Masi. L’attaccante sardo pare avere un conto aperto con la Lucchese dato che aveva già segnato lo scorso anno quando giocava col Prato. Gara subito in salita per la squadra del Nanu. La Lucchese (in completo nero) prova a reagire. Ci prova Bruccini ma il portiere Montaperto blocca. Alla mezz’ora rossoneri vicinissimi al pareggio con Forte. In effetti ora la Lucchese tiene bene il campo. La Pantera spinge molto ed anche Fanucchi riesce a rendersi insidioso senza trovare tuttavia la gioia del successo. Ma quasi allo scadere doppio miracolo di Di Masi ancora sul solito Capello ad evitare lo 0-2. Così in avvio di ripresa la Lucchese riparte decisa e al 12esimo perviene al meritato pareggio con il suo centravanti Francesco Forte, già al secondo sigillo stagionale. Ma al 22esimo Piredda riporta improvvisamente in vantaggio i sardi. Tutto da rifare per i rossoneri. Galderisi inserisce anche i neo-acquisti De Feo e Longobardi cui nel finale, quasi al 90esimo, viene annullata la rete del 2 a 2. Ma la Lucchese non demorde e ad una manciata di minuti dalla fine anche del recupero perviene al meritato pareggio. Florio crossa dalla destra, De Feo tocca per Forte che in mischia trovala zampata vicennte per la personale doppietta. Un pareggio meritato per una Lucchese manovriera e determinata ancorchè sterile in avanti. La squadra è parsa in crescita e anche gli ultimi innesti di mercato possono dare il giusto contributo. Domenica prossima la cartina tornasole si chiama Alessandria dell’ex-Piero Braglia, una delle grandi del campionato e non a caso già in testa alla classifica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento