Nasconde il cellulare rubato nella vagina

BORGO A MOZZANO - I carabinieri di Castelnuovo hanno arrestato per furto aggravato una donna di 41 anni residente a Borgo a Mozzano. La signora è accusata di aver rubato, e poi nascosto nella vagina, un telefono cellulare alla commessa di un negozio di abbigliamento della zona.

- 1

Dopo il furto la donna è scappata, ma è stata rintracciata a poca distanza dal negozio dai carabinieri. L’apparecchio è stato rinvenuto durante una perquisizione effettuata dal personale femminile della Polizia Municipale.

Non contenta, accortasi della presenza di un cellulare di servizio in carica all’interno degli uffici della polizia municipale, ha rubato e nascosto nelle parti intime anche questo telefono, recuperato poi dai carabinieri dopo che la donna aveva cercato di liberarsene.

La donna, arrestata nella flagranza del reato di furto aggravato continuato, era trattenuta nella camera di sicurezza del comando Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana e, nella mattinata odierna, accompagnata presso il Tribunale di Lucca per l’udienza di convalida dell’arresto e la celebrazione del rito direttissimo.

Commenti

1


  1. Tutti con la vibrazione i cellulari???! Ahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.