Paccagnini show, il Ghiviborgo vola

CALCIO D - Grazie ad una tripletta del suo centravanti il Ghiviborgo parte col piede giusto e supera 3-1 il Sestri Levante. Buona la cifra di gioco espressa dai biancorossi di Simone Marmorini. Domenica prossima trasferta a Recco.

-

Ghiviborgo

Buona, anzi ottima la prima. Al Bui di San Giuliano Terme, nuova casa del Ghiviborgo almeno fino a gennaio ma chissà anche oltre, la squadra biancorossa si presenta al vernissage stagionale di quello che è il suo secondo campionato di serie D. Nuovo il mister, il rampante Simone Marmorini, e profondamente rinnovata la squadra: Angeli, Zavatto e Russo gli unici superstiti del Ghiviborgo approdato pochi mesi fa ai playoff. Contro la formazione ligure del Sestri Levante di Salvalaggio l’abbrivio è davvero giusto. All’undecimo la gara si sblocca. Bella azione corale Lucarelli-Guastapaglia-Paccagnini col numero nove che si destreggia in modo abile e ficcante battendo di precisione il portiere Dondero. Sospinti e incoraggiati dai propri rumorosi supporters i rossoblu ospiti reagiscono e raggiungono il pareggio in modo sollecito (24). Su calcio d’angolo dalla destra di Di Marco svetta il difensore centrale Dell’osso. Giusti è battutto, è 1 a 1. Ma il Ghiviborgo è pimpante e gioca in scioltezza affondando nelle retrovie liguri. Al 39esimo ancora Paccagnini lanciato al bacio dall’ottimo Bozzi fa centro con un diagonale tanto preciso quanto potente. Ghiviborgo di nuovo in vantaggio. In avvio di ripresa gli ospiti fanno la voce grossa e al 5° sfiorano il pari con Bondi così come al 20esimo Sestri di nuovo minaccioso con un tiro-cross di Mobilio, autentica spina nel fianco della difesa di Marmorini. Micidiali invece i biancorossi al 23esimo. Ripartenza di Russo che serve ancora Paccagnini col centravabti che stavolta di destro sigla il 3 a 1 e fa tripletta. Da lì alla fine la squadra garfagnina controlla la situazione e non corre mai grossi rischi di fronte agli attacchi volenterosi ma sterili dei liguri. Finisce 3 a 1 per un Ghiviborgo già convincente e con un Paccagnini in più…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento