Ecco i progetti per cambiare i quartieri di San Vito e San Concordio

LUCCA - Sono stati presentati a Palazzo Orsetti gli interventi di recupero e riqualificazione che riguardano le zone di San Vito e San Concordio nell'ambito del programma di intervento "Quartieri social".

-

La spesa complessiva dei progetti è di oltre 23 milioni. Il Comune ha chiesto al governo 16 milioni. L’amministrazione Tambellini da parte sua ci metterà 4 milioni. Il resto sarà messo a disposizione da altri soggetti.

Per quanto riguarda San Vito l’intervento più importante è la riqualificazione di piazza Lodovico Ariosto. Prevista la demolizione e ricostruzione di due edifici Erp. Tra gli altri lavori, la riqualificazione dell’ex distretto socio sanitario, il recupero dei locali della parrocchia, la realizzazione di un teatro all’aperto tra le scuole materna ed elementare, e di un’area sportiva all’interno delle scuole Chelini.

A San Concordio, Il principale progetto è quello della riqualificazione dell’area ex Gesam, lo “Steccone” per intenderci. Prevista la realizzazione di due piazze, una coperta e una sopraelevata, oltre a spazi per attività collettive.

Prevista anche la messa a sistema delle aree a verde tra piazza Aldo Moro e l’acquedotto del Nottolini e la riqualificazione di via Civitali.

In tutti e due i quartieri è prevista inoltre la realizzazione di nuove piste ciclabili e l’estensione di quelle esistenti.

Inutile dire però che la realizzazione dei progetti dipende dalla concessione del finanziamento governativo. Una risposta è attesa entro la fine di novembre.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento