Rievocazione storica della lavorazione del mais

BARGA - Secondo tradizione a conclusione della Sagra della Polenta e Uccelli di Filecchio di Barga si è svolta la rievocazione storica della coltivazione del mais come avveniva nel secolo scorso. Tutto ciò è stato possibile grazie all'utilizzo di molti mezzi agricoli storici e non solo, ma anche con la partecipazione di tanti figuranti in costume.

-

 

Il corteo si è mosso da Fornaci di Barga sfilando per tutta la cittadina fino a raggiungere Filecchio. Lì,  dopo il pranzo, si è proceduto alla lavorazione del formenton. Di fronte agli occhi dei tanti curiosi è stato possibile quasi in modo magico far rivivere un lavoro molto importante che garantiva la polenta e dunque il sostentamento per tutto l’anno. E’ stata inoltre rigorosamente rispettata la filiera di lavorazione in ogni suo dettaglio fino all’utilizzo della vassoia, prima di mandare il mais al mulino per essere finalmente trasformato in farina.

Come ogni anno la sagra ha riscosso un grande successo sulla scia del recente del raduno nazionale dei polentari d’italia organizzato proprio dal comitato polentari di filecchio a barga pochi mesi fa.

Il pomeriggio di festa si è concluso con la gara del tiro della forma che da queste parti vanta degli autentici fuoriclasse della specialità.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.