Finalmente è Lucchese, sfatato il tabù-Pontedera

CALCIO LEGA PRO - La Lucchese risorge a Pontedera dove coglie la prima vittoria stagionale. Prova d'orgoglio dei rossoneri che sotto 0-2) reagisicono da grande squadra e colgono un successo che sul terreno dei pisani mancava d 48 anni. Forte ancora protagonista con una doppietta. Ripresa la preparazione: domenica arriva la Lupa Roma.

-

Meglio tardi che mai. Certo che il calcio è tanto bello quanto strano e imprevedibile che non a caso lo rende lo sport più popolare e seguito al mondo. Prendete ad esempio la Lucchese che al Mannucci di Pontedera si ritrova sotto di due reti dopo una ventina di minuti, andamento fotocopia di quanto era accaduto poche settimane fa sullo stesso terreno, ma contro il Tuttocuoio. Alla doppietta del’indiavolato Santini, uno degli ex di turno, qualcuno (e forse più di qualcuno) deve aver pensato che ormai le porte dell’inferno erano spalancate per la squadra rossonera, in maglia gialla, e per il suo tecnico Galderisi. Ma siccome, come recita l’antico adagio, nel calcio mai dire mai… A quel punto la Pantera ha ruggito e ha tirato fuori gli artigli con la forza della disperazione di chi non aveva più nulla da perdere, che tutto ormai stava perdendo. Così d’incanto e nel breve volgere di pochi minuti, il solito implacabile Francesco Forte, autore di una doppietta che lo issa sul trono dei cannonieri, e il ritrovato ed estroso esterno argentino Leo Martinez, hanno ribaltato quella che rischiava di diventare l’ennesima waterloo. Da 0-2  a 3-2 che quasi veniva da stropicciarsi gli occhi ai 200 e più supporters rossoneri. Quei dieci minuti hanno davvero cambiato l’inerzia della partita, e si spera del campionato, coi granata di indiani storditi e di fatto incapaci di reagire in modo convincente, tanto che nella ripresa la Lucchese ha chiuso il match con De Feo e ha rischiato di dilagare con Merlonghi. Ma va bene così. Una vittoria scacciacrisi e scacciafantasmi che ripropone al proscenio del campionato una squadra che non sarà tra le top ma che non è neppure quella discontinua e talvolta impalpabile vista finora. Intanto è ripresa la preparazione in vista della gara interna di domenica prossima (ore 18,30) al Porta Elisa contro la Lupa Roma. Si profila una ghiotta occasione per Nolè e compagni di dare continuità al successo di Pontedera tonificando classifica e morale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento