Ghiviborgo alla prova del Gavorrano e del…Condor

CALCIO D - Delicatissima gara interna per i biancorossoazzurri di Marmorini che ricevono il Gavorrano seconda forza del campionato. Due soli punti nelle ultime cinque partite e il penultimo posto in classifica, costringono Angeli & C. a cercare una vittoria che manca dalla prima giornata. Lo scorso anno i maremmani espugnarono il Porta Elisa dove il Ghiviborgo giocava le sue gare interne.

-

 

Uscire da una situazione di impasse e di risultati che nelle ultime cinque giornate vedono la squadra in crisi…nera. Partito benissimo, 3 a 1 rifilato al malcapitato Sestri Levante alla prima giornata, il Ghiviborgo si è gradualmente smarrito inanellando e alternando brutte prove ad altre più confortanti ma accomunate dalla mancanza di punti importanti. Due sono davvero una miseria. Probabile che in tale contesto possano incrinarsi determinate convinzioni. In realtà la gara di domenica scorsa a Montecatini, sul campo della capolista del girone E di serie D, ha proposto un Ghiviborgo battagliero e ben disposto alla manvora ma anche sfortunato: vedi i due legni colpiti che hanno impedito ad Angeli & C. di tornare dal Mariotti con un pareggio che sarebbe stata moneta perlomeno equa. Ma tant’è. Ci sono periodi in cui tutto gira storto al di là degli evidenti demeriti di una squadra che deve reagire e cui il calendario in questo momento non offre un grosso aiuto. Domenica (ore 15) al Bui di San Giuliano Terme sale infatti il Gavorano che guardacaso occupa il secondo posto della classifica alle spalle del Montecatini suddetto. Insomma, dalla padella alla brace. Ma la squadra di Marmorini, nel frattempo scivolata nei bassifondi della graduatoria, ha carattere e potenzialità tali per giocarsela anche contro la formazione maremmana guidata dal Condor Bonuccelli e che sarà priva del suo bomber principe Christian Brega appiedato dal giudice sportivo per tre giornate. Dall’altra parte anche il Ghiviborgo deve ancora fare a meno di Paccagnini sempre per squalifica. Il pallone racconta che nello scorso campionato il Gavorrano giocò un brutto scherzo alla squadra allora allenata da Fanani passando per 2 a 1 al Porta Elisa di Lucca. Era il 10 gennaio e successe tutto nell’ultimo quarto d’ora. Rossoblu maremmani avanti con Lombardi e raggiunti pochi minuti dopo dalla rete firmata da Biagio Pagano. Ma al 90esimo fu Conti con un eurogol a consegnare i tre punti al Gavorrano su un piatto d’argento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento