Ghiviborgo perde (0-2) la sfida col blasonato Savona

CALCIO D - Un gol per tempo consente al Savona di passare sul terreno del Ghiviborgo. La squadra di Marmorini gioca con generosità ma poca lucidità. I liguri meritano il successo e vanno a segno con Murano e Damiani. Perde anche il Viareggio sconfitto in casa (1-0) dal Recco. Bel pareggio (1-1) del Real Forte Querceta sul campo della Fezzanese.

-

Il Ghiviborgo non vince dalla prima di campionato, quando battè 3 a 1 il Sestri Levante. La voglia di riassaporare la gioia dei tre punti è tanta per la squadra di Marmorini che deve rinunciare a Vezzi, ma che per il resto schiera la formazione-tipo. Dall’altra parte il Savona, coi biancoblu liguri che hanno vissuto una settimana frenetica coincisa con l’esonero del tecnico Braghin. Al Bui l’avvio è da incubo per il Ghiviborgo. Trascorrono solo 55″ e gli ospiti sono in vantaggio grazie alla rete segnata da Murano. Match subito in salita per Angeli e compagni chiamati ad una sollecita reazione. In effetti i biancorossoazzurri ci provano a ripetizione. Mascolo (16′), tra i più attivi, crossa per Fischetti che calcia con prontezza, ma non ha fortuna. Clamoroso al 17esimo: vistosa trattenuta in area su Cristiano ma l’arbitro lascia proseguire. Ancora Fischetti (19) innesca il solito Cristiano che però sfiora di testa da buona posizione. E’ il momento migliore della squadra di Marmorini. Buone trame di gioco ma poca efficacia sotto porta come testimonia la svirgolata di Regis (27′) sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ma nel finale del tempo torna fuori il Savona. A quel punto sale in cattedra il portiere Giusti che al 33 si oppone al solito Murano evitando la seconda pericolosa capitolazione e qualche minuto più tardi (38) sul centravanti Boggiano che si libera con maestrìa di due difensori. Si va al riposo sul risultato di 1 a 0 per gli ospiti e gara davvero complicata per il Ghiviborgo. Nella ripresa (4′) il Savona potrebbe subito raddoppiare. Fallo di Barretta e calcio di rigore per gli ospiti che però Nappello spreca calciando fuori. Savona arrembante e un minuto dopo Kouaadio salva sulla riga con Giusti ormai superato di testa e battuto. Il doppio pericolo scampato ridà slancio al Ghiviborgo che ci prova (7′) con Fischetto da fuori area; sugli sviluppi del calcio angolo Calistri mette alto di poco incornando di testa. Alla mezz’ora (32′) Ghiviborgo in dieci per l’espulsione di Paccagnini. Così allo scadere (45′) prima Giusti devia sul palo una conclusione di Di Simone ma nulla può nel recupero sul gran tiro di Damiani dal limite dell’area. Finisce 2 a 0 per il Savona che vince con merito e col Ghiviborgo a leccarsi le ferite e una squadra che pare stentare a recepire i dettami tattici del suo tecnico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento